lunedì 24 luglio 2017

COCAINA- CARLOTTO, CAROFIGLIO, DE CATALDO

Il libro di cui ti parlo oggi è una raccolta di tre racconti, scritti da tre autori diversi tutti incentrati sulla Cocaina, scopriamoli insieme!
SCHEDA TECNICA:
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi. Stile libero big
Anno edizione: 2013
Pagine: 187 p. 

La trama:
La cocaina. Muove capitali immensi, costruisce imperi, distrugge, ricrea e plasma le coscienze. Rende tutti un po' più criminali. La cercano sia gli operai in fila all'alba in attesa di ingaggio nelle città del Nordest, sia l'insospettabile compagna o compagno della tua vita. In tempi di crisi, è generosa con chi sceglie di servirla. Ci segue come la nostra ombra, così evidente e normale che nessuno più la vede. E allora serve la letteratura per renderla di nuovo visibile. Tre storie che rimandano l'una all'altra, tre facce diverse e complementari dello stesso cristallo. Tre scrittori al meglio delle loro capacità, che ci divertono, turbano e costringono a riflettere. (IBS.it)

Cosa ne penso?
Sarò abbastanza sintetica: questi tre racconti non mi hanno detto molto. Dal titolo e dall'argomento trattato mi aspettavo qualcosa di più interessante che a dir la verità non ho trovato.
Di Carlotto avevo già letto un libro: Il turista che ad essere onesta mi era piaciuto, ma nel suo racconto compreso in questo libro non ho trovato molto mordente, così come negli altri due.
Linguaggio molto secco e forse troppo diretto, impostazione sul poliziesco, ma soprattutto trame poco consistenti secondo la mia opinione.
La noia ha preso sopravvento quasi subito e ciò non è un buon segnale.
Mi aspettavo sicuramente di meglio. 
Voto 6,5.
La sufficienza la prende ma non lascia nessun segno per quanto mi riguarda.

E tu cosa ne pensi? Fammi sapere la tua opinione con un commento qua sotto!

Laura